Le lenti a contatto sono dispositivi medici, proprio come gli occhiali, e spesso forniscono vantaggi a livello di visione, ma anche a livello estetico. Gli oltre 35 milioni di americani che hanno scelto di usare le lenti a contatto, lo hanno fatto per la loro convenienza e per il loro valore estetico. Molti utilizzatori provano inizialmente un certo disagio quando iniziano a usare le lenti a contatto, ma i benefici a lungo termini superano di gran lunga questi piccoli problemi iniziali.

Breve storia degli occhiali

storia-degli-occhiali

L’invenzione degli occhiali ha avuto senz’altro un ruolo importante nel progresso delle arti e delle scienze, eppure non è ancora del tutto chiaro chi li abbia inventati. Nel 1270, Marco Polo testimoniò l’uso di questi strumenti in Cina, e i cinesi ritenevano che questi avessero avuto origine in Arabia nell’undicesimo secolo.

Gli occhiali si sono diffusi nel mondo occidentale a partire dalla fine del tredicesimo secolo, ed erano usati inizialmente da monaci e uomini di cultura, che dovevano reggere gli occhiali con le mani o tenerli in equilibrio sul naso. L’invenzione della stampa nel 1452 e la conseguente diffusione dei libri, diede un forte stimolo alla produzione in massa degli occhiali. Per le classi medio-basse si producevano occhiali con montature in legno, corno, osso, ecc., mentre le classi più agiate avevano a disposizione montature in oro o argento.

Uno sviluppo importante nella progettazione delle montature si ebbe nel ‘600, con l’introduzione di ponti rigidi che permettevano agli occhiali di reggersi autonomamente. Nell’epoca contemporanea, infine, c’è stato un forte e continuo sviluppo, sia nella costruzione delle montature che nella qualità delle lenti, e gli occhiali fanno ormai parte del design e della moda.

Breve storia delle lenti a contatto

Chi pensa che le lenti a contatto siano un’invenzione recente si sbaglia di grosso. A delineare le prime idee su come potessero funzionare delle lenti a contatto fu addirittura Leonardo da Vinci, nel 1508! Eppure ci vollero più di 300 anni per realizzarle.

Il medico svizzero A.E. Fick e l’ottico parigino Edouard Kalt sono considerati i primi, alla fine dell’800, ad aver creato lenti a contatto per la correzione della miopia e dell’ipermetropia.

Queste pesanti lenti di vetro potevano essere usate solo per poche ore al giorno.

La plastica entrò in scena nel 1936, quando William Feinbloom, un optometrista di New York, creò delle lenti a contatto con una porzione centrale in vetro e i bordi della lente, che coprivano la sclera, in plastica. Nel 1948, Kevin Tuohy, optometrista californiano, produsse le prime lenti a contatto interamente in plastica.

Nello stesso anno, George Butterfield, optometrista dell’Oregon, migliorò la lente di Kevin Tuohy, con un design che adattava la lente alla forma della cornea, evitando così che questa potesse fuoriuscire troppo facilmente. Queste lenti si sono evolute fino alle attuali lenti morbide, indossate oggi da più del 90% degli utilizzatori di lenti a contatto statunitensi.

Lenti a contatto contro occhiali

In diverse situazioni, le lenti a contatto offrono vantaggi funzionali rispetto agli occhiali: nello sport, nel lavoro – in ambienti umidi o laddove gli occhiali non sono compatibili con l’uso di particolari strumenti, come elmetti speciali. Vediamo più nel dettaglio quali sono alcuni vantaggi che le lenti a contatto offrono rispetto agli occhiali:

  • Visione più naturale – Dato che sono poste direttamente sulla cornea, le lenti a contatto forniscono una visione più naturale. Gli oggetti appaiono nella giusta dimensione e posizione, senza alcuna distorsione. Invece la distanza tra l’occhio e la lente dell’occhiale può variare, e questo fa sì che gli oggetti possano apparire più grandi o più piccoli di quanto siano.
  • Stabilità – Le lenti a contatto non creano problemi quando si effettuano movimenti bruschi, come nello sport, e rimangono al loro posto, fornendo una visione chiara e stabile. Gli occhiali, invece, sono più instabili, ad esempio quando si corre, creando problemi alla vista.
  • Visione periferica – Le lenti a contatto danno una visione periferica migliore e più ampia rispetto agli occhiali. Le lenti a contatto seguono i movimenti degli occhi, e quindi si guarda sempre attraverso la stessa, più funzionale porzione della lente, la zona ottica. Con gli occhiali, invece, le stanghette della montatura bloccano la visione periferica, e inoltre quando si muovono gli occhi non si guarda più attraverso la zona ottica della lente, con il risultato che la visione è più distorta e sfocata.
  • Nessun problema climatico – Le lenti a contatto non si annebbiano quando si entra in casa dal freddo, né si bagnano alla pioggia; non si appannano a causa della temperatura corporea e del sudore.
  • Comodità – Le lenti a contatto sono piuttosto comfortevoli da indossare in quanto, diversamente dagli occhiali, non poggiano sul naso, sulle orecchie o sulle tempie. E inoltre non scivolano dal naso quando si suda.

C’è anche un altro aspetto per cui le lenti a contatto sono di grande beneficio per i bambini in particolare: indossando lenti a contatto, i bambini non devono subire il trauma psicologico e fisico di essere presi in giro a scuola a causa degli occhiali.

In certi casi particolari, poi, gli occhiali rappresentano senza dubbio una soluzione sbagliata:

  • In caso di miopie acute le lenti degli occhiali devono essere molto spesse, e quindi molto pesanti, facendo inoltre apparire gli occhi molto piccoli.
  • Gli occhiali non forniscono una correzione adeguata nei casi in cui la differenza nell’acuità visiva tra i due occhi sia superiore alle 2.5 diottrie.
  • Dopo la rimozione di una cataratta, gli occhi hanno bisogno di una protezione particolare, che solo le lenti a contatto possono offrire adeguatamente.

Grazie agli sviluppi di nuove tecnologie, è ora disponibile una gran varietà di lenti a contatto, sia per uso oftalmico, sia per uso estetico. Chi indossa gli occhiali può ora passare alle lenti a contatto facilmente e in sicurezza. Le vecchie obiezioni che alcuni riservavano all’uso delle lenti a contatto oggi non sono più valide.

In passato, le lenti a contatto tendevano a fuoriuscire, quando erano costruite con materiali più duri. Oggi questo non succede più, grazie all’introduzione delle lenti morbide. Queste lenti si adattano alla forma dell’occhio e non si muovono.

Un altro mito da sfatare è che le lenti a contatto costano di più. In realtà le lenti a contatto sono spesso meno costose di tanti occhiali con montature di marca presenti oggi sul mercato.

Seguendo attentamente le indicazioni del produttore per prendervi cura delle vostre lenti a contatto, godrete di un’ottima visione e di occhi in salute.

http://www.acuvue.com/wearing-tips-lens-care

http://www.lenses2buy.it/lenti-a-contatto/giornaliere

http://www.mayoclinic.com/health/contact-lenses/WL00010

http://www.amedeolucente.it/occhiali-e-lenti-a-contatto.html

 

 

{ 0 comments }